FAQ – come posso dimagrire davvero

Abbiamo raccolto le domande più frequenti e le relative risposte al test SALOMED. Se avete bisogno di ulteriori informazioni, inviateci un’e-mail a office@salomed.com.

Come funziona il test SALOMED?

Sulla base di un’analisi del sangue compilata secondo i nostri requisiti speciali, calcoliamo il cosiddetto indice nutrizionale dai vostri valori per 70 alimenti diversi. Questo indice è una funzione speciale ed è disponibile solo per il test SALOMED in questa forma.

In parole povere, l’indice nutrizionale rappresenta il valore di ritardo che l’alimento corrispondente esercita sull’intero processo digestivo o metabolico dell’organismo.

Il test SALOMED è un programma per computer puro?

No, la questione decisiva, cioè l’assegnazione dei singoli alimenti ai rispettivi gruppi (consentiti, rari, vietati) è ancora un servizio medico e soggetto a una valutazione medica. La misurazione informatica è quindi un servizio puramente ausiliario.

Lo stesso vale, naturalmente, per le cure di follow-up, che vengono effettuate personalmente dal Dott. Schimpf. Fondamentalmente, va notato che l’alimentazione è qualcosa di molto personale e per questo motivo non può essere rappresentata esclusivamente da un programma digitale.

Da quando è disponibile il test SALOMED?

Abbiamo sviluppato il test SALOMED nel 1994. Inizialmente era un metodo per gli atleti di alto livello per aumentare le loro prestazioni in modo naturale. Con il test SALOMED siamo stati in grado di offrire per la prima volta agli atleti, soprattutto dello sci alpino e degli sport motoristici, un metodo che possono facilmente integrare nella loro routine quotidiana.

Tuttavia, è apparso subito evidente che il test SALOMED non è adatto solo ad aumentare le prestazioni, ma anche a ridurre il peso in modo sano e, soprattutto, permanente.

Posso eseguire il test SALOMED nonostante la situazione della corona?

Sì, non c’è motivo di essere limitati dalla pandemia. Innanzitutto, i campioni di sangue vengono prelevati dal medico secondo i più alti standard di sicurezza. Inoltre, è probabile che questo sia il momento giusto per modificare la propria dieta.

Devo contare le calorie nel test SALOMED o cucinare secondo determinate ricette?

Non abbiamo mai considerato utile il semplice conteggio delle calorie. Di recente, anche la scienza nutrizionale ci ha dato pienamente ragione: la perdita di peso permanente non è possibile né contando le calorie né con le cosiddette diete dimagranti. Se questo funzionasse, la maggior parte delle diete avrebbe successo anche a lungo termine, ma è esattamente il contrario. È possibile perdere peso con successo solo se si consumano gli alimenti giusti.

I nostri gusti sono diversi e quindi molto personali. Le ricette non ne tengono conto e ci costringono a pasti che potrebbero non piacerci affatto e che quindi mangiamo con riluttanza. Se un programma per perdere i chili in eccesso si basa su questo, è destinato a fallire fin dall’inizio. Ecco perché con il test SALOMED adottiamo un approccio completamente diverso.

Perché non esiste una fase iniziale rigorosa nel test SALOMED?

Per principio, evitiamo qualsiasi forma di dieta da fame. È del tutto inutile e soprattutto estremamente discutibile dal punto di vista medico iniziare un cambiamento alimentare con metodi radicali come una prima fase rigorosa. In definitiva, questo porta a un forte stress metabolico. Gli effetti collaterali sono quindi pre-programmati. Tenete sempre presente che questo può anche costituire uno stimolo per una rapida perdita di massa muscolare. Questo è esattamente l’opposto di ciò che vogliamo ottenere con un cambiamento salutare della dieta. Pertanto, vi sconsigliamo vivamente di farlo.

Esiste una cura successiva al test SALOMED?

Il test SALOMED è facile da implementare. Imparerete in una presentazione molto chiara quali alimenti dovreste mangiare, quali dovreste mangiare meno spesso e quali dovreste infine evitare del tutto. Tutto è presentato in modo preciso e facile da capire.

Tuttavia, se avete ancora qualche domanda, il Dott. Stephan Schimpf è sempre disponibile a rispondere personalmente. Non lavoriamo con supervisori semi-specializzati, quindi parlerete sempre con lo sviluppatore stesso del test. Tra l’altro, non ci sono costi per l’assistenza post-operatoria. Potete anche contattarci più volte.

Dove posso ordinare il test SALOMED e come funziona il programma?

La prima fase consiste nell’ordinare il test SALOMED online.

Vi invieremo poi per posta un kit per il prelievo di sangue. In questo caso, ci si può recare dal proprio medico di famiglia o da qualsiasi altra struttura in grado di prelevare campioni di sangue. Dopo il prelievo, il campione viene imballato nel kit di trasporto allegato e inviato direttamente al nostro laboratorio di Monaco di Baviera tramite posta priority.

Dopo aver ricevuto le analisi del sangue, ci vorrà circa una settimana per inviare il risultato del test per posta.

Perché il sangue deve essere inviato a Monaco di Baviera?

Per motivi tecnici, al momento possiamo lavorare solo con alcuni laboratori. Questo ha a che fare non solo con le analisi stesse, ma anche con l’intero processo logistico. Attualmente, tutte le analisi provenienti da Germania, Francia, Svizzera e Italia vengono effettuate dal nostro laboratorio a Monaco di Baviera.

Dove posso fare il prelievo di sangue?

Il prelievo di sangue può essere effettuato sia presso il medico di base sia presso qualsiasi altra struttura medica. Insieme al cosiddetto kit per il prelievo di sangue, riceverete una lettera di referenza rilasciata dal Dott. Schimpf e destinata al vostro medico.

Come verrà inviato il mio sangue?

Dopo il prelievo, il sangue viene centrifugato nello studio del medico. In questo modo si ottiene il siero del sangue, che ha una durata di conservazione molto più lunga del cosiddetto sangue intero.

Il campione di sangue può essere spedito in qualsiasi ufficio postale italiano come lettera prioritaria. I costi sono a vostro carico, ma sono solo un po’ meno di 10 euro.

Il laboratorio esegue automaticamente un test di qualità al ricevimento del campione di sangue. Ciò garantisce che il test possa essere eseguito secondo gli standard più elevati.

Quanto costa il test SALOMED?

Il costo totale del test SALOMED è di 300 euro e comprende i seguenti servizi:

  1. il test SALOMED su 70 alimenti
  2. L’intera assistenza post-operatoria del Dott. Stephan Schimpf.

Devo fare anche dello sport?

Per quanto ci si sforzi, è quasi impossibile perdere peso solo con l’esercizio fisico. Circa l’80% della perdita di peso può essere attribuita a cambiamenti nella dieta.

Ma questo non significa che l’esercizio fisico non sia importante. Lo sport è estremamente importante per mantenere la figura desiderata. Per questo motivo, al SALOMED Test creiamo un programma di esercizi su misura per la vostra situazione personale. Vi informiamo sulla frequenza e, soprattutto, sull’intensità dell’esercizio fisico da svolgere per mantenere la linea raggiunta.

Per quanto tempo è valido il risultato?

Poiché eseguiamo il test SALOMED da 25 anni, abbiamo già una grande esperienza. In genere, è sufficiente eseguire il test una volta e regolare la dieta di conseguenza. Non appena avrete raggiunto il peso desiderato, probabilmente commetterete di nuovo questo o quel “peccato”: è umano. Proprio per questo motivo vi consigliamo di seguire nuovamente i vostri risultati in modo più rigoroso a intervalli periodici (di solito 2 volte l’anno) per qualche tempo. Con questo metodo è possibile mantenere il proprio peso in modo permanente, naturale, sano e piacevole.

Posso fare il test SALOMED anche come vegetariano o vegano?

Con il test SALOMED, nulla vieta di seguire una dieta vegetariana o vegana. Tuttavia, analizziamo sempre l’intero profilo alimentare, compresi carne e pesce, nonché tutti i prodotti caseari e le uova. Soprattutto per i vegani questo può essere molto interessante, perché spesso si scopre che dovrebbero comunque evitare proprio questi prodotti. In questo modo, si ottiene una conferma della vostra filosofia alimentare personale.

Il test SALOMED è adatto anche ai bambini?

In linea di principio, il test SALOMED può essere eseguito anche sui bambini. Tuttavia, è necessario che i bambini vogliano partecipare di loro spontanea volontà e che comprendano la necessità di un cambiamento nella dieta. Questa volontà può talvolta essere già presente nei bambini di 8 anni, ma in molti casi solo molto più tardi.

Il Test SALOMED è anche un programma di nutrizione per il trattamento delle malattie?

Il test SALOMED è stato chiaramente sviluppato per migliorare le prestazioni e ridurre il peso. È stato utilizzato per questo scopo per 25 anni.

Allo stesso tempo, ci viene spesso chiesto se il metodo può essere utilizzato anche come utile complemento nel trattamento di varie patologie. Da un lato, questo può essere il caso se anche voi siete in sovrappeso e avete bisogno di un trattamento. D’altra parte, con il test SALOMED cerchiamo di guidarvi verso una dieta sana. Tuttavia, non consideriamo il nostro sistema come una dieta tipica per alcune malattie.

Perché non c’è un questionario nel test SALOMED?

Durante la valutazione, ci concentriamo interamente sui valori oggettivi e non permettiamo a nessuna influenza soggettiva di influire sul risultato. Domande su circostanze personali, come malattie esistenti, allergie note, ecc. possono essere rivolte direttamente al Dott. Schimpf durante il follow-up e riceveranno risposta da lui. In questo modo si garantisce che anche le ulteriori informazioni siano esclusivamente su base medica.

Qui potete apprendere ulteriori e interessante dettagli sulle applicazioni del test SALOMED: